5x1000: Sostieni i nostri progetti scegliendo di donare il tuo 5 per 1000 a SOS BAMBINO. Codice fiscale: 9 5 0 5 1 9 1 0 2 4 8


Modalità
Adotta un bambino a distanza
5 X 1000
Ogni contributo è fiscalmente detraibile
Donazioni solidali: visita il sito!
La Bottega SOlidale

Ente autorizzato ex art. 39 L. 184/83 ISCR.ALBO 18/10/2000 su tutto il territorio italiano
Sede centrale

Via Monteverdi 2/A 36100 Vicenza
Tel. 0444/570309
Fax. 0444/282584
Dal lunedì al venerdì 8.30-18.00
E-Mail: info@sosbambino.org

Il giornale

Rivista sull'infanzia e la cultura dell'adozione



PROGETTI DI COOPERAZIONE: PROGETTI REALIZZATI
Londrina – Centro comunitario polivalente


SOGGETTO PROMOTORE:
SOS Bambino International Adoption Onlus

ENTE FINANZIATORE:
Sostenitori privati

RISORSE IMPEGNATE
9.300,00 €

PERIODO DI REALIZZAZIONE
2002 – 2003


AREA DI INTERVENTO:
La parroquia Nossa Senhora de Fatima e la favela della città di Londrina – Brasile

BENEFICIARI:
Ragazze-madri e minori in stato di abbandono afferenti al Centro di accoglienza e di assistenza creato presso la parroquia Nossa Senhora de Fatima e gli abitanti della favela della città di Londrina.

DESCRIZIONE DEL PROGETTO:
Nella parroquia Nossa Senhora de Fatima Padre Valeriano Ruaro ha avviato un centro per l’accoglienza e l’assistenza di numerose ragazze-madri e bambini in stato di abbandono. È stato costruito anche un piccolo ospedale che offre cure ginecologiche e neonatali alle giovani donne del quartiere. S.O.S. Bambino ha provveduto alla costruzione di un Centro Comunitario Polivalente, sorto ai margini della favela della città di Londrina, dove vivono migliaia di persone in condizioni di forte degrado.

Il centro è polivalente in quanto prevede innanzitutto corsi di formazione per le donne della favela. Tali corsi riguardano le tecniche e l’arte del cucito, l’educazione alimentare, la cura dei bambini per quel che riguarda le norme igieniche, nonché l’assistenza alle giovani in stato di gravidanza e ai loro i figli. Il centro è altresì adibito a luogo di incontro sociale e di catechesi.

Nel centro vengono distribuiti periodicamente generi alimentari e farmaci in modo da combattere la denutrizione e le malattie gastrointestinali. Vengono effettuate inoltre visite ai nuclei familiari all’interno della favela ed è stato creato un centro informativo per problemi di natura sociale e sanitaria.