5x1000: Sostieni i nostri progetti scegliendo di donare il tuo 5 per 1000 a SOS BAMBINO. Codice fiscale: 9 5 0 5 1 9 1 0 2 4 8


Modalità
Adotta un bambino a distanza
5 X 1000
Ogni contributo è fiscalmente detraibile
Donazioni solidali: visita il sito!
La Bottega SOlidale

Ente autorizzato ex art. 39 L. 184/83 ISCR.ALBO 18/10/2000 su tutto il territorio italiano
Sede centrale

Via Monteverdi 2/A 36100 Vicenza
Tel. 0444/570309
Fax. 0444/282584
Dal lunedì al venerdì 8.30-18.00
E-Mail: info@sosbambino.org

Il giornale

Rivista sull'infanzia e la cultura dell'adozione



PROGETTI DI COOPERAZIONE: PROGETTI REALIZZATI
Progetto Juanito


SOGGETTO PROMOTORE:
SOS Bambino International Adoption Onlus

ENTE FINANZIATORE:
Commissione Adozioni Internazionali

RISORSE IMPEGNATE
11.000,00 €

PERIODO DI REALIZZAZIONE
Dicembre 2005 - Maggio 2006

AREA DI INTERVENTO:
Messico

BENEFICIARI:
Minori messicani per cui è stato completato il processo di “liberazione giuridica”

DESCRIZIONE DEL PROGETTO:
La “liberazione giuridica” si realizza con una serie di procedimenti in sede amministrativa e giudiziale attraverso i quali si affronta la questione della perdita della patria potestà da parte della famiglia di origine e del conseguente affidamento del minore al tutore. Si verifica, quindi, lo stato del minore e si prosegue fino a giungere alla sentenza che dichiara che il minore può essere adottato.

In Messico i bambini, quando vengono abbandonati dalla famiglia di origine, entrano in istituto dove rimangono fino al compimento del diciottesimo anno di età. Per consentire ad un bambino di essere adottato a livello nazionale o internazionale è indispensabile che questo sia “liberato giuridicamente” ovvero che sia reso adottabile.

Il percorso da seguire per la “liberazione giuridica” del bambino prevede:
1. L’affidamento del minore ad un tutore legale che ne rappresenti gli interessi
2. Il procedimento giudiziale della perdita della patria potestà che inizia con la presentazione della domanda nei confronti dei genitori del minore a cui seguono la presentazione delle prove in tribunale necessarie per dimostrare che i genitori non sono in grado di accudire il minore e relativa sentenza.
3. Lo Stato del minore attraverso un iniziale procedimento amministrativo e un successivo procedimento giudiziale in cui si richiede al giudice di riconoscere che il bambino è minorenne e che nessuno esercita la patria potestà su di lui. La richiesta è pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale, in modo da consentire ad eventuali familiari del minore di venire a conoscenza del procedimento in corso. Se nessun familiare si presenta, il giudice emette la sentenza che stabilisce che il minore può essere adottato.

Il progetto ha permesso la deistituzionalizzazione di alcuni minori accolti in istituto e l’avvio della procedura di liberazione giuridica per altri bambini.