5x1000: Sostieni i nostri progetti scegliendo di donare il tuo 5 per 1000 a SOS BAMBINO. Codice fiscale: 9 5 0 5 1 9 1 0 2 4 8


Modalità
Adotta un bambino a distanza
5 X 1000
Ogni contributo è fiscalmente detraibile
Donazioni solidali: visita il sito!
La Bottega SOlidale

Ente autorizzato ex art. 39 L. 184/83 ISCR.ALBO 18/10/2000 su tutto il territorio italiano
Sede centrale

Via Monteverdi 2/A 36100 Vicenza
Tel. 0444/570309
Fax. 0444/282584
Dal lunedì al venerdì 8.30-18.00
E-Mail: info@sosbambino.org

Il giornale

Rivista sull'infanzia e la cultura dell'adozione



PROGETTI DI COOPERAZIONE: PROGETTI REALIZZATI
Centro Kiev per il futuro


SOGGETTO PROMOTORE:
SOS Bambino International Adoption Onlus

ENTE FINANZIATORE:
Commissione Adozioni Internazionali

RISORSE IMPEGNATE
46.600,00 €

PERIODO DI REALIZZAZIONE
2007 - 2008




AREA DI INTERVENTO:
Gli istituti minorili e il Kiev Children and Youth Support Center della città di Kiev– Ucraina

BENEFICIARI:
- Gli operatori e gli insegnati degli istituti minorili, dei servizi sociali e degli enti locali di Kiev
- I ragazzi tra i 16 e i 18 anni usciti dagli istituti ucraini

DESCRIZIONE DEL PROGETTO:
Nell’ottica del principio di sussidiarietà sancito dalla Convenzione dell’Aja e fatto proprio dagli Enti autorizzati per le adozioni internazionali S.O.S. Bambino si propone di realizzare azioni incisive volte a contrastare e a prevenire il fenomeno dell’abbandono .
Il progetto Centro Kiev per il futuro ha consentito di sensibilizzare gli operatori degli istituti, delle associazioni, dei servizi sociali e degli enti locali della città di Kiev verso le problematiche connesse all’integrazione sociale e all’inserimento nel mondo del lavoro di giovani che escono dall’istituto. È stato avviato un percorso di formazione degli operatori e degli insegnanti degli istituti per fornire loro competenze adeguate a trattare con ragazzi che vivono l’intera infanzia e adolescenza all’interno di istituti minorili e una volta raggiunti i limiti di età stabiliti dalla legge sono costretti a lasciare queste strutture senza essere adeguatamente preparati a questo delicato passaggio. Il percorso formativo ha inteso quindi fornire agli operatori strumenti validi per la preparazione dei ragazzi all’uscita dall’internat;
Sono stati attivati inoltre servizi di accompagnamento all’inserimento di questi giovani nella vita fuori dagli istituti al fine di prevenire la dispersione scolastica e ricostruire l’autonomia dei ragazzi a rischio di esclusione sociale.

Nell’ottica dello scambio di buone pratiche è stata realizzata una visita di studio per l’aggiornamento degli operatori che lavorano con ragazzi privi di tutela parentale. La visita di studio si svolta in Italia, nelle città di Padova e Vicenza nel mese di ottobre 2008.