5x1000: Sostieni i nostri progetti scegliendo di donare il tuo 5 per 1000 a SOS BAMBINO. Codice fiscale: 9 5 0 5 1 9 1 0 2 4 8


Modalità
Adotta un bambino a distanza
5 X 1000
Ogni contributo è fiscalmente detraibile
Donazioni solidali: visita il sito!
La Bottega SOlidale

Ente autorizzato ex art. 39 L. 184/83 ISCR.ALBO 18/10/2000 su tutto il territorio italiano
Sede centrale

Via Monteverdi 2/A 36100 Vicenza
Tel. 0444/570309
Fax. 0444/282584
Dal lunedì al venerdì 8.30-18.00
E-Mail: info@sosbambino.org

Il giornale

Rivista sull'infanzia e la cultura dell'adozione



PROGETTI DI COOPERAZIONE: PRIMO PIANO
MEDICI PER SANTO DOMINGO


SOGGETTO PROMOTORE:
SOS Bambino International Adoption Onlus

PARTNERS:
• Consiglio Nazionale per l'Infanzia e l'Adolescenza
• Ospedale pubblico materno infantile San Lorenzo de los Mina di Santo Domingo Este
• Centro Medico di Cibao
• SUrgery for Children

ENTE FINANZIATORE:
Cariverona

DURATA:
Giugno 2011 – Ottobre 2012

RISORSE IMPEGNATE:
148.400,00 €

AREA DI INTERVENTO:
Repubblica Dominicana

DESCRIZIONE DEL CONTESTO:
L'infanzia sotto il profilo sanitario: il tasso di natalità nella Repubblica Dominicana è di 22,65 nascite ogni 1.000 abitanti. Il 32% della popolazione è costituita da giovani sotto i 14 anni. Riportiamo di seguito alcuni dati epidemiologici della Repubblica Dominicana relativi alla salute pediatrica pubblicati dalla Direzione Generale di Epidemiologia della Repubblica Dominicana (DIGEPI: http://www.sespasdigepi.gob.do/indexdef.htm):
• Numero di morti infantili: 6,307 (2009)
• Tasso di mortalità neo natale (ogni 1000 nati vivi): 23 (2009)
• Numero di strutture mediche pubbliche e private: 6011 (2008)
• Numero di strutture mediche pubbliche – Ministero della Salute pubblica: 1683 (2008)
• Numero di strutture mediche pubbliche – Sicurezza Sociale: 133 (2008)
• Numero di strutture mediche – Settore privato: 4195 (2008)
• Numero di camere ospedaliere totali : 9821 (2009)
• Numero di ingressi ospedalieri nell'anno: 473,621 (2009)
Nella Repubblica Dominicana sono presenti pochi ospedali pubblici e numerose cliniche private. La situazione degli ospedali pubblici tuttavia è drammatica: mancano i più elementari medicinali quali antibiotici, antidolorifici, aspirine, antiallergici e farmaci generici e pediatrici; scarseggiano inoltre fili da sutura, garze, strumenti per analisi e per misurare la pressione.
Solo le cliniche private garantiscono buone prestazioni sanitarie ma bisogna avere polizze assicurative o pagare in contanti anche per una prestazione di pronto soccorso.

BENEFICIARI:
Beneficiari Diretti:
• 130 bambini poveri della Repubblica Dominicana e provenienti da Haiti con malformazioni congenite o da traumi in attesa di intervento chirurgico;
• Il personale medico e infermieristico degli Ospedali locali coinvolti
Beneficiari Indiretti:
• I pazienti pediatrici degli Ospedali locali che potranno usufruire delle nuove attrezzature donate e dell'acquisizione di nuova expertise da parte del personale medico ed infermieristico.



OBIETTIVI:
Il progetto si propone di:
• Svolgere gratuitamente in ospedali locali della Repubblica Dominicana e con il coinvolgimento del personale sanitario locale interventi di chirurgia ricostruttiva programmata per malformazioni congenite in bambini poveri dominicani e haitiani che vivono in realtà dove mancano opportunità di cure adeguate;
• Supportare il personale medico locale che opera in ambito pediatrico nel campo della anestesia della chirurgia ricostruttiva elettiva per malformazioni congenite (urogenitale e gastro-intestinale) e nell'utilizzo delle nuove tecnologie (endourologia ed eventualmente laparoscopia pediatrica) in rapporto alle necessità;
• Supportare il personale infermieristico che opera in ambito pediatrico in generale per l'organizzazione di sala operatoria e reparto ed più specificamente anche per l'assistenza post-operatoria

ATTIVITA’:
Il progetto prevede 3 fasi distinte.
1° FASE esplorativa
Invio di un piccolo gruppo di medici e/o infermieri (2 o 3) per un periodo di 12-15 gg con l'obiettivo di:
• prendere contatto con le istituzioni;
• individuare le effettive necessità dei medici locali con cui collaborare;
• valutare l'affidabilità delle strutture ospitanti in rapporto ad una attività chirurgica intensa, concentrata in poche settimane e che potrebbe anche essere impegnativa.

2° FASE operativa
Invio per 3 settimane dell'équipe di Surgery for Children composta da 2 chirurghi, 2 anestesisti, 2 strumentisti, 4 infermieri, 1 logista, 2 assistenti sociali ed 1 responsabile amministrativo per una attività chirurgica distribuita su due sale operatorie con la presenza attiva di medici ed infermieri locali. L'equipe italiana si integra nelle strutture esistenti in loco, supportandole dal punto di vista tecnologico e collaborando al massimo con le figure professionali locali coinvolte, per favorirne la "formazione sul campo".

3° FASE monitoraggio
Invio per 10 giorni di un rappresentante di S.O.S. Bambino I.A. Onlus per l'attività di monitoraggio e analisi dei risultati raggiunti.

RISULTATI ATTESI
Si premette che il follow –up a lungo termine degli operati è eseguito dagli stessi medici locali coinvolti in sala operatoria ed i risultati vanno considerati tenendo conto oltre che della particolare realtà socio-ambientale, anche del grado di coinvolgimento e della preparazione di chi svolte il follow-up.
Gli indicatori che verranno presi in considerazione per analizzare i risultati raggiunti saranno:
• Le percentuali di complicazioni chirurgiche
• L'autonomia del personale locale nella gestione e nel trattamento di alcune malformazioni congenite, a cui contribuiscono continuità delle missioni, professionalità dei singoli volontari ed organizzazione dell'équipe
I risultati attesi sono quindi:
• Dai 120 ai 130 interventi chirurgici delicati di chirurgia programmata per malformazioni congenite o dovute a traumi in bambini ed adolescenti eseguiti;
• il miglioramento delle condizioni di salute e della qualità di vita correlata dei pazienti operati dall'équipe di SfC
• l'esportazione di un modello organizzativo in sala operatoria e in reparto, essenziale, efficace ed adatto all'ambiente, che coinvolge integrandolo in tutte le attività il personale locale e diventa nel tempo garanzia di sostenibilità;
• l'aumento di professionalità e di competenze da parte del personale medico e paramedico degli Ospedali Coinvolti
• una migliore dotazione strutturale e strumentale delle sale chirurgiche locali a cui verrà lasciata in dotazione la strumentazione chirurgica acquistata per la realizzazione del progetto;
• una diffusione capillare delle buone pratiche acquisite da parte del personale locale a favore di altro personale medico.

PER SOSTENERE IL PROGETTO A TUTELA DELL'AMBIENTE AFRICANO:
CODICE IBAN:: IT 41 Q 05728 11816 016570365760
INTESTATO A:SOS Bambino I. A. Onlus
PRESSO: Banca Popolare di Vicenza - Filiale n°3 – Vicenza
CAUSALE:Progetto Medici per Santo Domingo