5x1000: Sostieni i nostri progetti scegliendo di donare il tuo 5 per 1000 a SOS BAMBINO. Codice fiscale: 9 5 0 5 1 9 1 0 2 4 8


Modalità
Adotta un bambino a distanza
5 X 1000
Ogni contributo è fiscalmente detraibile
Donazioni solidali: visita il sito!
La Bottega SOlidale

Ente autorizzato ex art. 39 L. 184/83 ISCR.ALBO 18/10/2000 su tutto il territorio italiano
Sede centrale

Via Monteverdi 2/A 36100 Vicenza
Tel. 0444/570309
Fax. 0444/282584
Dal lunedì al venerdì 8.30-18.00
E-Mail: info@sosbambino.org

Il giornale

Rivista sull'infanzia e la cultura dell'adozione



PROGETTI DI COOPERAZIONE: PROGETTI REALIZZATI
Progetto Cochaguro – Gocce all’equatore


SOGGETTO PROMOTORE:
SOS Bambino International Adoption Onlus

ENTE FINANZIATORE:
Sostenitori privati

PERIODO DI REALIZZAZIONE:
2009 – 2010

RISORSE IMPEGNATE
6.300,00 €

AREA DI INTERVENTO:
La comunità del villaggio di Cochaguro, nei pressi di Guazanam – Ecuador

BENEFICIARIE
Le 65 famiglie della comunità di Cochaguro

DESCRIZIONE DEL PROGETTO:
A Cochaguro, una piccola comunità situata ai piedi del monte Paltacalo in Ecuador, 65 famiglie non avevano accesso all'acqua potabile. I tubi di un impianto rudimentale realizzato circa una ventina di anni fa si sono usurati e molte famiglie erano costrette ad utilizzare delle pozze di acqua estemporanee per bere. In seguito alla richiesta di aiuto pervenutaci dalle autorità locali di Cochaguro abbiamo avviato i lavori per la creazione di un impianto idrico a caduta che attualmente consente alle famiglie del villaggio di disporre quotidianamente di acqua organoletticamente più che accettabile per il consumo domestico. Ogni famiglia è stata inoltre dotata di un rubinetto e di un contatore per la distribuzione giornaliera dell'acqua.

Attraverso la costituzione di un "Comitato di gestione dell'acqua" per l'utilizzo dell'impianto da parte della comunità riunita in minga (lavoro comunitario) si è cercato di formare gli abitanti rispetto alla cura e alla manutenzione delle apparecchiature, rafforzando allo stesso tempo i legami comunitari. Sono state organizzate complessivamente 40 giornate di minga durante le quali si è eseguito lo scavo per la successiva posa delle condotte. Ogni famiglia della comunità, per poter aderire al progetto e riceverne i vantaggi, ha dovuto partecipare in maniera attiva al lavoro. Infine è stato predisposto un piccolo fondo in denaro che consentirà di far fronte a eventuali guasti o rotture alle condotte, senza dover interrompere l'approvvigionamento idrico destinato alla coltivazione e all'allevamento anche durante le stagioni di secca.